redazioneAutore: Cronaca

Carabinieri, servizio di controllo di attività produttive e commerciali

I Carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi, a conclusione di servizi straordinari di controllo delle attività produttive, industriali e commerciali, eseguiti dall’11 al 17 maggio, hanno denunciato in stato di libertà: un 76enne di Brindisi, titolare di un esercizio commerciale, poiché, in qualità di datore di lavoro, nell’affidare i compiti e le specifiche mansioni ai propri dipendenti non ha tenuto conto del loro stato di salute, né ha provveduto all’obbligo di informarli e formarli in materia di sicurezza, senza adottare i necessari provvedimenti di pronto soccorso; un imprenditore 63enne di Fasano, poiché, in qualità di datore di lavoro, non ha informato il proprio dipendente circa i rischi per la sicurezza e la salute connessi all’attività lavorativa; un 36enne di Latiano, legale rappresentante di una società per la manipolazione e trasformazione di prodotti agricoli, poiché nel corso del controllo presso la sua attività sono stati identificati due lavoratori assunti senza regolare contratto; inoltre sono state riscontrate mancanze sotto il profilo della vigilanza tecnica (obblighi di informazione per i lavoratori, mancata consegna dei dpi, omessa nomina del medico competente, omessa redazione del documento di valutazione dei rischi, obblighi); il personale ispettivo dell’A.S.L. di Brindisi – Dipartimento di Prevenzione – Servizio degli alimenti della nutrizione – Unità territoriale di Mesagne, intervenuto sul posto, ha disposto la chiusura dell’attività con conseguente revoca della SCIA sanitaria; un 54enne di Mesagne, titolare di un esercizio pubblico, per omessa informazione, formazione e addestramento dei lavoratori, nonché esibizione di falsa documentazione;-   un biologo 68enne, delegato per la sicurezza sui luoghi di lavoro, per esibizione di falsa documentazione  e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico. Nel complesso, i Carabinieri hanno controllato 42 aziende e identificato 199 persone. 
BRINDISI – Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Brindisi, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un23enne del luogo per reiterazione nella guida senza patente. Il giovane, nel pomeriggio di ieri, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, è stato sorpreso in una via del centro abitato alla guida del suo ciclomotore Piaggio Liberty, sprovvisto di patente di guida, mai conseguita, reiterando nella medesima condotta, già contestata dai militari del citato reparto il 23 agosto 2019. Il mezzo è stato sottoposto a sequestro amministrativo.
VILLA CASTELLI – I Carabinieri della Stazione di Villa Castelli, a conclusione di attività d’indagine, scaturita dalla querela presentata da un 40enne, hanno denunciato in stato di libertà un pensionato 84enne del luogo, per lesioni personali e minaccia. In particolare, il pensionato, lo scorso 2 aprile, per futili motivi di vicinato legati alla pulizia del vano scala, ha minacciato con un bastone in legno il denunciante che nella discussione ha riportato varie escoriazioni a una mano.
(Visited 11 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com