redazioneAutore: IN EVIDENZA Politica

Multiservizi, l’opposizione chiede chiarezza sulle assunzioni

Relativamente alla notizia, circolata in questi giorni, della assunzione di alcuni operai presso la società partecipata dalla Amministrazione Comunale Brindisi Multiservizi, l’opposizione consiliare di Brindisi chiede chiarezza affermando che se «rispondesse al vero, sarebbe sicuramente positiva nonostante le precarie condizioni economiche della Società. Del resto in passato avevamo stigmatizzato la decisione di avvalersi dell’operato di ditte esterne per la esecuzione di servizi affidati dalla Amministrazione Comunale. Tanto più – si legge nella nota diffusa oggi – che nel novembre del 2018 era stato indetta una selezione pubblica per la formazione di idonei alla assunzione a tempo determinato/indeterminato da impiegare nei settori della cura del verde, della segnaletica stradale, delle manutenzioni varie e delle pulizie. Al termine delle prove pratiche era stata formata una graduatoria sulla base delle valutazioni effettuate da una Commissione Esaminatrice composta da tre esperti esterni, successivamente coadiuvati da ulteriori tre figure professionali. Tale graduatoria avrebbe dovuto avere validità per trentasei mesi ed era stata pubblicata sul sito internet della Società e comunicata al socio unico Comune di Brindisi. Non si erano avute notizie di azioni tendenti ad impugnare la suddetta graduatoria. Orbene è accaduto che l’Amministratore Unico della Società ha ritenuto di dover procedere in autotutela ad una verifica ed eventuale revisione di tutte le istanze di partecipazione all’Avviso Pubblico a suo tempo indetto, dando incarico ad un professionista esterno, già componente della Commissione Esaminatrice, senza che di tale decisione sia stata data pubblicità alcuna e salvo poi pubblicare sul sito della società la nuova graduatoria scaturita a seguito delle revisioni contabili effettuate dall’esperto.

I consiglieri comunali di opposizione Ercole Saponaro e Gabriele Antonino

Alla luce di tale comportamento «certamente non ispirato a principi di trasparenza», i consiglieri comunali Gabriele Antonino, Carmela Lomartire, Massimiliano Oggiano, Luciano Loiacono, Ercole Saponaro, Umberto Ribezzi ed il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle Brindisi, hanno presentato una interrogazione urgente al Sindaco per sapere «se lo stesso era a conoscenza della modifica introdotta nella graduatoria a suo tempo formata per l’assunzione presso la Brindisi Multiservizi di addetti ai servizi della cura del verde, della segnaletica stradale, delle manutenzioni varie e delle pulizie. Ed ancora se fossero pervenuto ricorsi avverso la graduatoria iniziale e come si era pronunciato nel merito l’ufficio legale. Ed infine se corrisponde al vero che si stà procedendo alle assunzioni attingendo dalla graduatoria riformulata ed in base a quale piano industriale»

(Visited 78 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com