Autore: Basket IN EVIDENZA Sport

Happy Casa battuta 73-72 a Tallinn, avventura finita in FIBA Europe Cup

Quella di Tallinn era una sfida senza alternative per l’Happy Casa Brindisi, chiamata ad affrontare l’ultimo impegno del raggruppamento F di FIBA Europe Cup con l’obbligo di vincere e di farlo con un vantaggio con inferiore a nove punti per qualificarsi per il round successivo, a prescindere dal risultato di Kiev-Groningen. Dopo aver chiuso sotto di due punti la prima frazione (17-15), i biancoazzurri hanno staccato i padroni di casa sino ad un massimo vantaggio di 13 punti (26-39) nel secondo periodo. All’intervallo lungo NBB avanti di 12 punti (29-41). Nella seconda parte del match l’Happy Casa ha tenuto duro, cercando di respingere i tentativi di recupero degli estoni, che hanno trovato canestri importanti dalla grande distanza. Vantaggio quasi azzerato al 30esimo minuto, con le squadre sul 52-55 all’ultimo mini intervallo. Poi battaglia per la vittoria nel quarto conclusivo, con il Kalev Cramo capace di raggiungere la parità a quota 60 a sei minuti dal termine, di tornare in corsa sul +6 brindisino e addirittura di realizzare il canestro della vittoria (73-72) a due secondi dal termine. Inutile e impreciso l’ultimo attacco dell’Happy Casa. Brindisi fuori dalla FIBA Europe Cup. Si qualificano gli estoni e gli ucraini del Budivelnik che però hanno dovuto «sudare» per battere il Donar Gronigen, imponendosi 86-81. Domenica prossima la squadra di coach Vitucci tornerà nel Pala Pentassuglia per affrontare l’Umana Reyer Venezia nell’anticipo di mezzogiorno. E non sarà una partita facile dopo le ultime prestazioni in campionato e l’amarezza per l’uscita dalla competizione continentale.

(Visited 103 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com