Autore: Attualità IN EVIDENZA Scuola

Inno del Liceo «Durano» in onore della regata velica Brindisi-Corfù

Nella cerimonia ufficiale alla vigilia della partenza della «Brindisi-Corfù» il Liceo Musicale «Durano» di Brindisi ha presentato il suo inno in onore della Regata: pace, dialogo tra popoli, accoglienza i temi del brano scritto e composto in stile ragtime dal prof. Danilo Leo, docente dello stesso Liceo. Un pezzo gioioso, coinvolgente, di qualità. Con l’inno alla Regata, il Liceo Musicale, del Polo «Marzolla-Leo-Simone-Durano», sempre proteso alla valorizzazione del territorio, ha reso omaggio ad una manifestazione che oramai è un tratto distintivo della città di Brindisi.

Il pezzo nasce all’interno di un progetto finanziato dall’USR Puglia e finalizzato alla sperimentazione di nuovi linguaggi musicali in chiave jazzistica. Una apposita intesa tra il Liceo Marzolla Leo Simone Durano e il Circolo della Vela ha aperto la strada alla performance musicale degli studenti, che hanno emozionato i presenti trascinandoli con le loro voci. Inconfondibile lo stile del brano, una fusione di elementi jazzistici sul piano armonico e del rag jamaicano sul piano ritmico. Nel testo, scritto in inglese, le vele sono protagoniste, simbolo di unione e solidarietà tra i popoli, e il mare, che bagna indistintamente le terre e costituisce una via di passaggio e di scambio, rappresenta il tramite perché l’aspirazione alla fratellanza si concretizzi. Perché il jazz? Per il suo significato pacifista, di dialogo tra culture, di apertura, proprio come il valore simbolico che assume la Regata, appuntamento internazionale consolidato oramai nel mare di Brindisi. Soddisfatti dell’esperienza tutta nuova il Dirigente Scolastico Carmen Taurino e il Presidente del Circolo della Vela Gaetano Caso. Il brano verrà inciso e depositato, per essere formalmente donato dal Polo liceale al Circolo della Vela.

IL FILMATO DELL’ESIBIZIONE DEGLI STUDENTI DEL LICEO «DURANO» DI BRINDISI

(Visited 159 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com