redazioneAutore: Politica

Latiano: Claudio Ruggiero chiede le dimissioni del sindaco Maiorano

«Il Sindaco e la sua giunta dovrebbero avere il buon gusto di dimettersi per evitare di continuare a fare figuracce e permettere che si svolga una serena campagna elettorale». Lo dichiara il candidato sindaco avvocato Claudio Ruggiero all’indomani della revoca di un assessore della giunta Maiorano e la conseguente sostituzione con un’altra figura professionale. «Il Sindaco, o chi per lui, pensa di amministrare un paese di distratti se revoca le deleghe ad una professionista per il solo fatto di essere ‘vicina a Fratelli d’Italia’ dimenticando che nella sua giunta ci sono altri elementi di chiara appartenenza politica di destra, tra cui il referente cittadino della Lega.  Assistiamo – incalza Ruggiero – da troppo tempo ad una commedia degli inciuci! Perché Maiorano mantiene uno stretto legame con un vecchio consigliere che ha annunciato già a febbraio la sua candidatura a sindaco? Perché non revoca le deleghe anche agli altri assessori fedelissimi a quest’ultimo? Chi è, o chi è stato, il vero Sindaco della Città? Che risultati potrà portare a Latiano l’esperimento di far coesistere il Partito Democratico e la Lega nella stessa coalizione? Maiorono e la sua maggioranza – continua il candidato sindaco di Latiano – giocano a fare gli equilibristi, tant’è vero che basta leggere l’ordine del giorno del prossimo, ed ultimo, consiglio comunale fissato per il 27 luglio per comprendere il tipo di campagna elettorale che stiamo per vivere, basata solo ed unicamente sul clientelismo.  Inoltre – sottolinea l’avvocato Ruggiero -, credo sia uno smacco per le casse comunali nominare una nuova professionista per impegnarla solo per due mesi. Non ci sarà nemmeno il tempo per conoscere le problematiche del settore e dovrà lasciare il posto alla nuova amministrazione. Sarebbe stato più logico conservare ad interim le deleghe oppure ci troviamo di fronte ad un nuovo inciucio preelettorale? Forse il Sindaco, illuminato improvvisamente, vuole recuperare la verginità della scorsa tornata elettorale, ma ha dimostrato di essere pronto a tutto pur di rimanere attaccato alla poltrona e di non avere le capacità amministrative per affrontare i tanti problemi della città. Sindaco Maiorano le faccio un appello: si dimetta per il bene di Latiano e per evitare che volino gli stracci nella sua maggioranza. Latiano – conclude Ruggiero – ha tanti problemi irrisolti, rimasti fermi a causa di un ribaltone politico di cui i latianesi avrebbero fatto a meno. Ci vuole coraggio, coerenza e tanta competenza per amministrare bene un paese. Questa amministrazione ha dimostrato di non avere nessuna di queste caratteristiche. Ha sempre pensato a vivacchiare cercando di soddisfare arrivismi personali che hanno ipotecato il futuro di tutti noi».

(Visited 15 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com