redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Operazione «Mare sicuro 2020» della Guardia Costiera di Brindisi

In coincidenza dell’avvio della stagione estiva, nel periodo compreso tra il 15 giugno e il 13 settembre, la Guardia Costiera sarà impegnata nell’operazione “Mare Sicuro 2020”, la campagna annualmente pianificata su tutto il territorio nazionale dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e finalizzata a promuovere la cultura del mare e la tutela della sicurezza della navigazione, della salvaguardia della vita umana in mare e il rispetto dell’ecosistema marino, allo scopo di assicurare il sereno e sicuro svolgimento delle attività di balneazione e del turismo nautico. L’attività di controllo lungo tutto il litorale pugliese vedrà impegnati oltre 400 militari, e sarà espletata attraverso una coordinata attività di pattugliamento, con l’impiego di mezzi terrestri, navali (di cui 27 gommoni veloci e 37 unità d’altura) e aerei; particolare attenzione sarà rivolta alla verifica dell’osservanza dei limiti di navigazione dei natanti in prossimità della costa e alla salvaguardia della fascia riservata alla balneazione, anche attraverso un maggior controllo rivolto ai presidi di sicurezza degli stabilimenti balneari e alla verifica della presenza di cartelli indicanti eventuali limiti alla balneazione sicura lungo il litorale, come da attività già avviata nei giorni scorsi. Un’attenta azione di vigilanza sarà condotta, altresì, per garantire la corretta fruizione del pubblico demanio marittimo e degli specchi acquei antistanti.

Il comandante della Capitaneria di Porto Giovanni Canu

All’operazione “Mare Sicuro 2020” prenderà parte anche la Capitaneria di porto di Brindisi che, sotto la direzione ed il coordinamento del Capitano di Vascello (CP) Giovanni Canu, dispiegherà personale e mezzi non soltanto per garantire a bagnanti, diportisti e subacquei la fruizione serena e sicura del mare e delle spiagge, ma anche allo scopo di tutelare l’ambiente marino-costiero con particolare riferimento alle bellezze naturali presenti sul territorio brindisino e soggette a peculiari vincoli ambientali e paesaggistici, quali, in via prioritaria, quelle riconducibili all’Area Marina Protetta di Torre Guaceto, in località Punta Penna Grossa. Si ricorda che tale area -oggetto di tutela e controllo da parte della Guardia Costiera senza soluzione di continuità- in ragione della sua specifica esclusività dovuta alla presenza di biodiversità uniche e di ecosistemi particolarmente sensibili, rientra nell’ambito del programma comunitario “Natura 2000” ed è altresì riconosciuta quale Area Speciale Protetta di Importanza Mediterranea. Occorre evidenziare, in ultimo, come la nota emergenza epidemiologica ancora in atto, imponga il rispetto da parte di tutti gli utenti del mare delle disposizioni governative, degli enti locali e delle competenti autorità sanitarie emanate al riguardo; a tal proposito si segnala che sul sito web del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sono state pubblicate le “linee Guida per la nautica da diporto e la sicurezza della balneazione” quale utile riferimento per le migliori pratiche di prevenzione da parte dell’utenza.

La Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Brindisi è attiva giornalmente e ininterrottamente e può essere contattata telefonicamente al numero 0831.521022 o all’indirizzo e-mail cpbrindisi@mit.gov.it mentre, per le sole emergenze in mare, attraverso il «Numero Blu» 1530.

(Visited 52 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com