redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Rischio seconda ondata Covid nel «Perrino», preoccupazione Cobas


«Ospedale Perrino è veramente pieno di potenziali Covid?» Il sindacato Cobas chiede alle autorità competenti se l’Ospedale «Perrino» di Brindisi sia in grado di affrontare nel miglior modo possibile una seconda ondata Covid, «così come sembra stia già avvenendo. Questa volta non perdoneremo niente e nessuno: se rileveremo una gestione, come accaduto l’altra volta, che ha permesso di contagiare personale sanitario ed altri malati, saremo pronti a denunciare immediatamente i responsabili.
Errare è umano , perseverare è diabolico. Tre ambulanze che trasportano pazienti sospetti Covid – afferma il Cobas con Bobo Aprile – sono in attesa da ore davanti al Pronto Soccorso in attesa di sapere cosa fare. Il reparto OBI, osservazione breve intensità, è pieno di potenziali ammalati Covid. L’età media si è sostanzialmente abbassata a causa di comportamenti sbagliati e decisioni governative fatte per evitare il crollo economico della Nazione. Speriamo che si tratti di focolai che possono essere isolati e che stiamo esagerando nelle nostre osservazioni. Chiediamo al sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, in qualità di massima autorità sul territorio di sapere – conclude il Cobas – cosa sta succedendo negli ospedali e quali iniziative si intendono adottare per arginare una situazione sanitaria che sembra non essere delle migliori».

(Visited 17 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com