redazioneAutore: Attualità IN EVIDENZA

Vivere un’estate responsabile diventando volontario del WWF

A causa del coronavirus, tantissime attività si sono fermate e anche il WWF abbiamodovuto seguire le regole imposte per cercare di tornare alla normalità quanto prima: «Ora siamo pronti e vogliamo tornare con l’entusiasmo e la forza di sempre, ricominciando dalla nostra oasi: Torre Guaceto». Come nelle estati passate, il WWF vuole garantire la presenza nella Riserva, mettendo in opera quelle attività portate avanti negli anni. Le grandi incertezze dovute al blocco obbligato per la pandemia non ci hanno permesso di organizzare i campi di volontariato, per cui quest’anno faremo affidamento sul volontariato locale. I volontari rivestono un ruolo importantissimo nell’opera di informazione e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e nella attività pratiche di supporto agli operatori.

«Se sei di Brindisi e zone limitrofe, o se sei in vacanza e vuoi dare una mano alla nostra Oasi, unisciti a noi! Dona il tuo tempo e le tue capacità e contribuisci a diffondere una cultura di rispetto per la natura, di pace, di solidarietà. Per contribuire alla protezione di Torre Guaceto – recita il comunicato stampa – dovrai essere un socio WWF. Se non sei già socio potrai iscriverti il giorno stesso del corso. Oltre a sostenere direttamente i tanti progetti in Italia e nel mondo, la tessera di socio (30 euro annuali) ti farà avere Panda, la rivista dei soci WWF e ti permetterà di visitare gratuitamente le oltre 100 oasi che abbiamo in Italia. Puoi mettere a disposizione il tuo tempo e le tue capacità in base alle tue disponibilità. Il volontariato è svolto a titolo gratuito, ma la tessera di socio ti darà una copertura assicurativa per eventuali incidenti o infortuni che dovessero capitare durante le attività. Organizzeremo dei gruppi di persone secondo una turnazione stabilita. Che tu voglia dare qualche ora o uno o più giorni a settimana, il tuo aiuto sarà importantissimo lo stesso».

Le attività da svolgere sono: la vedetta antincendio (purtroppo c’è sempre pericolo d’incendi), il progetto tartarughe marine, la raccolta della plastica sulle spiagge, il monitoraggio delle spiagge e delle dune, il progetto salva fratino. Non è richiesta nessuna competenza specifica. L’età minima per partecipare è 15 anni e fino ai 18 occorrerà il consenso di un genitore. Per ciò che andremo a svolgere è previsto un breve corso di formazione, venerdì 19 dalle 16:00 alle 20:00. Per dare la possibilità a più persone di partecipare, il corso sarà replicato domenica 21, stessi orari.

«Ti chiediamo di condividere i nostri valori, di attenerti a delle semplici regole, di offrire il tuo tempo a sostegno dell’associazione, di avere senso di responsabilità nell’assunzione degli impegni presi e la capacità di lavorare in gruppo, sempre nel rispetto delle modalità operative previste dalle misure anticovid. La presenza dei volontari è più che mai importante in questo momento e più saremo, più cose potremo fare». Per partecipare al corso è obbligatorio prenotarsi scrivendo una mail a brindisi@wwf.it.

(Visited 61 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com