Autore: Attualità IN EVIDENZA

Brindisi: esiti del convegno sulla valorizzazione del «Canale Reale»


Il Convegno del 22 gennaio “Architetti in Azione – I Progetti di Valorizzazione del Canale Reale”, organizzato dall’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Brindisi e coordinato dal Consigliere Segretario Arch. Maria Genoveffa Mancarella, ha ottenuto un risultato proficuo ai fini Valorizzazione del fiume Canale Reale che dalle sorgenti dette di “Strabone” nel Comune di Villa Castelli, percorre 48 km fino a raggiungere le foci nell’Area Marina protetta della Riserva Naturale di Torre Guaceto, segnando il confine tra il Comune di Carovigno e di Brindisi.


Il Contratto “Canale Reale” si inserisce in un programma nazionale recepito a livello regionale dal Settore Idrico della Regione Puglia, che ha redatto un documento d’Intenti in precedenza e successivamente il Contratto, sottoscritto dalle Amministrazioni pubbliche come Comuni, Provincia, Autorità di Bacino, Consorzi e altri, oltre a tantissimi soggetti coinvolti nel processo di valorizzazione.
L’Ing. Claudia Campana del Settore Risorse Idriche della Regione Puglia ha presentato le fasi del procedimento che dovrà condurre alla concretizzazione del Contratto di Fiume, mentre l’Arch. Francesca Calace, Coordinatore della Segreteria Tecnica Poliba, ha chiarito il metodo di approccio integrato applicato attraverso il Programma d’Azione del Contratto di Fiume che, condiviso, descrive le Azioni di valorizzazione messe in campo da ogni sottoscrittore. 

La Dr.ssa Daniela Salzedo, Direttore regionale Legambiente Puglia, con l’intervento “Canale Reale: una risorsa preziosa, ha sottolineato l’importanza della tutela ambientale sottolineando che un ambiente sano sicuramente ha un riscontro sulla qualità della vita degli abitanti anche dal punto di vista sanitario. Tale tema è stato arricchito dall’intervento del brindisino Agronomo Alessandro Manisco, assistente tecnico di ben 160 aziende agricole ed esperto in ricerca applicata in ambito di prodotti agricoli a bassa tossicologia. Egli ha esposto esempi di opportunità di valorizzazione tra cui quelli realizzati dall’Associazione Terre di Savoia nell’area delle province di Torino, Cuneo, Asti che è riuscita a creare partnership con diversi Paesi europei, partecipando a Bandi comunitari diretti o indiretti per la realizzazione di progetti di internalizzazione dei prodotti, ma anche in campo culturale e turistico senza tralasciare la ricerca e l’innovazione. Un esempio è la specializzazione della coltivazione e commercializzazione delle piante officinali, utilizzabili anche in cosmetica.

L’Arch. Maria Rosaria Cipparrone, numero due dell’Albo del nostro Ordine, prima donna Iscritta, esperta nel campo del recupero e del restauro paesaggistico e architettonico, ha illustrato l’intervento, da lei progettato e diretto nell’esecuzione, relativo al Santuario di San Biagio, definendone il rapporto storico con “Il Fiume Reale” via d’acqua che lambisce la Cripta, fulcro e perla del giardino di pietra del Canale Reale. Di seguito, l’Arch. Roberto Lapenna ha esposto una proposta progettuale di mobilità sostenibile per la fruizione dei luoghi, attraverso l’interconnessione di itinerari storici pedo ciclabili, quali ad esempio quelli della via Francigena o Traiana, dotandoli anche di infrastrutture di servizio.
L’Ordine degli Architetti della Provincia di Brindisi, nell’organizzare questo Convegno, ha voluto perseguire il metodo delle buone pratiche, inserendo tra i relatori figure diverse dall’Architetto e in qualità di regista anche di un progetto partecipativo, ha voluto coinvolgere realtà sociali trascurate, descritte dall’intervento dell’Avv. Antonella D’Alicandro, Project Manager del progetto P.I.U.Su.Pr.Eme (Percorsi Individualizzati di Uscita dallo Sfruttamento), implementato dal Comune di Brindisi, con finalità di formazione lavorativa di cittadini stranieri anche nel campo dell’agricoltura. Il programma di riqualificazione del Canale Reale necessariamente deve tenere in considerazione il valore aggiunto dell’integrazione sociale, certamente produttiva ai fini della gestione efficace del territorio una volta realizzato il progetto.

LE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE DELL’ORDINE MAURIZIO MARINAZZO

(Visited 120 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com