Autore: Basket IN EVIDENZA Sport

FIBA Europe Cup: l’Happy Casa lotta ma perde anche in Estonia (76-70)

Amaro esordio in panchina per coach Marco Esposito, che con tutta probabilità guiderà la squadra anche in occasione del match interno di serie A con Pistoia. Brindisi esce sconfitta dalla trasferta di Tallin, dove la squadra di casa si è imposta 76-70. Si complica il cammino in FIBA Europe Cup per la squadra del presidente Marino, sempre a lavoro per trovare il nome giusto a cui affidare la panchina, dopo la seconda sconfitta consecutiva. Brindisi inizia esattamente da dove aveva lasciato a Napoli: un attacco che stenta a trovare soluzioni e punti.

LA CRONACA DEL MATCH – Con Johnson in panchina con due falli a carico, Brindisi trova un po’ di fluidità offensiva e riesce a rientrare nel punteggio dopo il primo allungo dei padroni di casa. Nonostante un inizio fatto di incertezze e brutte scelte, Brindisi chiude comunque in vantaggio il primo quarto, in quella che non si può certo definire una bella partita. 13-16 al termine del primo quarto. Nel secondo quarto Cramo aumenta la pressione sotto i tabelloni avversari, guadagnandosi qualche possesso aggiuntivo, d’altra parte Brindisi esaurisce presto gran parte delle armi con le quali sorprendere gli avversari. Coach Esposito, a causa della pesante situazione falli, si ritrova con pochissime alternative in mano, la squadra perde mordente ed il punteggio al termine del primo tempo è chiaramente favorevole agli estoni, 37-31 al suono della seconda sirena.

Brindisi rientra con le idee più chiare in attacco, con due triple in fila riconquista la parità, poi va in vantaggio con i tre liberi firmati da Morris. Anche Johnson sembra un giocatore diverso da quello visto nel primo tempo, va a segno con due canestri di fila e si propone come il riferimento offensivo che mancava alla squadra. La difesa brindisina, però, è costantemente sotto pressione e non riesce a mettere in fila più di uno stop difensivo, Kalev ne approfitta per tornare in vantaggio. Sul finire di frazione, Kalev ha già preso le misure rispetto al rinnovato entusiasmo degli ospiti, ancora troppo imprecisi sia in attacco che in difesa, e chiude la il terzo quarto sul punteggio di 60-52. Nell’ultimo periodo le resistenze brindisine sono rappresentate da Sneed e Morris, ma la NBB è sostenuta dalle sole energie nervose, la poca esecuzione costringe spesso gli uomini di coach Esposito a palle perse banali ed ad un attacco di bassa intensità. All’alba del minuto 39 si esauriscono definitivamente le possibilità dei pugliesi. Domenica 29 ottobre si rorna nel Pala Pentassuglia contro Pistoia.

Servizio di Paolo Mucedero – Foto sito FIBA Europe Cup

KALEV CRAMO-HAPPY CASA BRINDISI 76-70 (13-16, 37-31, 60-52, 76-70)
BC KALEV/CRAMO: Kirves 14 (6/10, 5 r.), Hermet 11 (2/2, 2/5, 11 r.), Dorbek 4 (2/5, 0/1, 2 r.), Suarez 4 (1/3, 4 r.), Kovliar 21 (5/11, 2/6, 4 r.), Kitsing (0/1, 1 r.), Jurkatamm 7 (3/5, 0/3, 3 r.), Toom 11 (3/5, 1/2, 5 r.), Bockler ne, Nurger 4 (2/5, 3 r.), Mathis (0/1, 1 r.), Kurbas. All.: Rannula.
HAPPY CASA BRINDISI: Morris 9 (1/5, 1/7, 2 r.), Mitchell (0/1 da 3, 1 r.), Sneed 15 (2/6, 2/3, 4 r.), Laszewski 10 (1/4, 2/5, 11 r.), Riismaa 5 (1/1, 1/6, 5 r.), Lombardi 2 (1/1, 1 r.), Johnson 13 (6/11, 4 r.), Bayehe 2 (1/3, 0/1, 2 r.), Kyzlink 14 (2/4, 2/7, 3 r.), Seck ne. All.: Esposito.
ARBITRI: Vitkauskas (LTU) – Jevtovic (SRB) – Helmsteins (LAT).
NOTE – Tiri liberi: Kalev 13/19, Brindisi 16/16. Perc. tiro: Kalev 29/66 (5/18 da tre, ro 10, rd 32), Brindisi 23/65 (8/30 da tre, ro 10, rd 28).

(Visited 201 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com