redazioneAutore: Diario

Aeronautica e collettività, la premiazione del concorso

Premiazione dei vincitori del bando di concorso “La missione dell’Aeronautica Militare al servizio della collettività”, indetto dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare con la partecipazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur). L’iniziativa culturale è volta a promuovere la riflessione tra gli studenti delle Scuole italiane sulla missione che l’Aeronautica Militare svolge per garantire l’incolumità e la sicurezza di tutti. Ma anche la difesa dello spazio aereo, gli aiuti dal cielo o l’evacuazione delle popolazioni colpite da calamità e catastrofi, lotta agli incendi boschivi, la ricerca e il soccorso e il trasporto sanitario d’urgenza. Tutti servizi che sono garantiti alla collettività 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno. Una Forza Armata quindi sempre pronta ad intervenire e che lavora per il nostro Paese ogniqualvolta si renda necessario in situazioni di urgenza/emergenza. Il concorso prevedeva la possibilità per gli alunni delle scuole secondarie superiori 1° e 2° grado di presentare gli elaborati secondo una delle seguenti tipologie: composizione figurativa, sotto forma per esempio di produzione grafica, fotografica, plastico-pittorica; prodotto multimediale sotto forma per esempio di prodotto video, creazione di pagine web, blog, di un app. o un e-book.

Il lavoro di Rebecca Ribezzi della terza media dell’Istituto Comprensivo Santa Chiara: «L’AERO abbraccio»

Il terzo posto nel settore “storico culturale” è stato aggiudicato alla brindisina Rebecca Ribezzi della terza media dell’Istituto Comprensivo Santa Chiara. L’alunna ha riprodotto un affresco intitolato “L’AERO abbraccio” raffigurante un elicottero del Soccorso Aereo dell’A.M. (S.A.R. Search And Rescue) mentre effettua una operazione di recupero col verricello di un traumatizzato da una zona impervia. La quattordicenne ha immaginato un abbraccio per raffigurare meravigliosamente una delle attività più significative che da sempre l’Aeronautica Militare esegue 365 giorni all’anno in favore di chiunque ne abbia bisogno e si trovi in pericolo di vita. Aiuti umanitari e soccorso alla popolazione in occasione dell’eruzione dello Stromboli, del terremoto a L’Aquila, recupero naufraghi dalla nave Concordia, solo per citarne una piccolissima parte. Ma anche aiuti di ogni genere portati in località isolate dalla neve piuttosto che a causa di franamenti o inondazioni.

La premiazione è avvenuta nel rispetto delle regole per il contenimento della diffusione del COVID-19 attraverso un video collegamento con il 5° Reparto dello SMA di Roma. Erano presenti, oltre al Comandante del Distaccamento di Brindisi i genitori, il Dirigente Scolastico prof. Maurizio Fino e la prof.ssa Amelia Carluccio. I vincitori del concorso hanno ricevuto un attestato di merito ed un premio in buoni libri, rispettivamente tre buoni per ogni ambito scolastico di riferimento (Scuola Secondaria di Primo Grado e Scuola Secondaria di Secondo Grado) e tre buoni per ogni settore (scientifico o storico culturale).

Nonostante le particolari circostanze non si è voluto rinunciare ad un momento gioviale e gratificante per la giovane brindisina Rebecca ma anche un modo per ricordare a tutti noi che i giovani scolari italiani rappresentano il futuro del nostro Paese. Massima attenzione va rivolta affinché possano conoscere e tramandare le tradizioni, gli atti coraggiosi e la dedizione del personale militare e civile dell’Aeronautica che, non dimentichiamolo, prima di tutto è costituito da uomini e donne coraggiosi al servizio della propria famiglia e della Nazione. Oggi più che mai, in tempi di crisi, pandemia ed isolamento sociale possiamo e dobbiamo ricordare tutti gli italiani che contribuiscono a rendere l’Italia un grande Paese lavorando silenziosamente, con dedizione e senza risparmio di energie, a volte, mettendo a repentaglio la loro stessa vita.

(Visited 190 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com