redazioneAutore: IN EVIDENZA Politica

Palmisano (M5S): PUC e percettori del reddito di cittadinanza

Nota dell’On. Valentina Palmisano (M5S) con la quale viene richiesto alle Amministrazioni comunali della Provincia di Brindisi di approvare e rendere operativi in tempi brevi i Puc (Progetti utili alla collettività). Si tratta di procedure fondamentali per ogni Comune al fine di utilizzare per servizi di pubblica utilità i percettori del reddito di cittadinanza.  «Non ci sono ostacoli del Governo. I Comuni possono già utilizzare i percettori del reddito di cittadinanza. Rinnovo l’appello alle amministrazioni della provincia di Brindisi a velocizzare le procedure». L’on. Valentina Palmisano (Movimento Cinque Stelle) auspica che in tempi brevi l’intera Provincia possa diventare un modello virtuoso nell’utilizzo dei percettori del reddito di cittadinanza per impieghi di pubblica utilità. «E’ necessario seguire l’esempio di alcuni comuni, come Ginosa in provincia di Taranto, che già hanno di fatto concluso tutto l’iter. In questa realtà sono partiti i corsi sulla sicurezza per i singoli beneficiari. In una seconda ed immediata fase verranno sottoposti a visite mediche. Dopo la copertura assicurativa, contano di avviare i lavori entro 10 giorni: auspico davvero – sottolinea la deputata pugliese- che la stessa celerità possa essere dimostrata dalle amministrazioni comunali del territorio brindisino». Negli stessi comuni della Provincia dove sono stati definiti i Puc (Progetti utili alla collettività) ora è necessario passare alla fase successiva, cioè quella che permetterà concretamente ai percettori del reddito di cittadinanza di essere operativi nel territorio comunale, in vari ambiti, dalla sorveglianza delle aree pubbliche, alla manutenzione del verde. «Si tratta di un processo che nella sua interezza permette anche alla stessa comunità di poter beneficiare del sostegno dato dal Governo ad una singola persona. Questa procedura può diventare anche un supporto alle amministrazioni in questa fase di ripartenza, andando a colmare il vuoto nell’offerta di alcuni particolari servizi a tutela dell’interesse collettivo. Per tutte queste motivazioni  -conclude l’on. Valentina Palmisano- ritengo quanto mai opportuno per le amministrazioni rendere esecutive le procedure destinate ai percettori del reddito di cittadinanza». 

(Visited 63 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com