redazioneAutore: IN EVIDENZA Scuola

«Un anno al Giorgi»: consegna dei diplomi e degli attestati di merito

Mercoledì 20 luglio, alle ore 18:00, nella pineta retrostante l’edificio scolastico dell’ITT «Giovanni Giorgi», saranno consegnati i diplomi ai neo-maturati e gli attestati di merito agli studenti che si sono distinti durante l’anno in competizioni a livello regionale e nazionale. «Per credere nei propri sogni, aggrappandosi a quella fame di scoperta e follia, unico mezzo per raggiungere i propri obiettivi, per non perdere mai la curiosità e l’ambizione di cambiare il mondo con un pizzico di follia, per essere sempre ‘affamati’ di conoscenza e genialità nel cercare sempre di osare. Stay hungry, stay foolish». (Steve Jobs). C’è in questo messaggio tutta la potenza di un incoraggiamento motivante rivolto ai neodiplomati, i quali sono invitati a mobilitare le competenze conseguite, ad uscire dalla zona di comfort sinora garantita da un lungo percorso scolastico per affrontare con entusiasmo e resilienza tutte le sfide che la vita porrà loro di fronte, a partire da questo momento, non solo nell’ambito della vita accademica o professionale che tra poco affronteranno, ma anche e soprattutto in quella personale, che darà la svolta alla loro vita. Per l’occasione interverranno l’Arcivescovo di Brindisi-Ostuni Mons. Domenico Caliandro, il Questore di Brindisi Annino Gargano, l’assessore alla cultura del Comune di Brindisi Isabella Lettori, la direttrice della Biblioteca Arcivescovile «De Leo» Katiuscia Di Rocco, il comandante provinciale della Guardia di Finanza di Brindisi colonnello Piergiorgio Vanni, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Brindisi colonnello Vittorio Carrara, il presidente della Provincia di Brindisi Antonio Matarrelli. Si darà lustro, inoltre, alle eccellenze della scuola ovvero agli studenti che si sono distinti nell’anno scolastico appena terminato in competizioni a livello regionale e nazionale nei diversi settori di indirizzo che caratterizzano il piano di studi ed altri che hanno conseguito certificazioni specifiche di alto livello. Impegno, tenacia e versatilità sono caratteristiche che contraddistinguono i giovani e che si evidenziano quando si confrontano con altri studenti. Di questa eccellenza va dato merito anche agli insegnanti che hanno saputo trasferire ai ragazzi, con competenza ed efficacia, non solo una ricchezza culturale, ma anche una crescita interiore utili nel prosieguo degli studi, nella vita e nel lavoro. La scuola non è riempire un secchio, ma accendere un incendio. (William Butler Yeats)

(Visited 172 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com