Autore: Attualità IN EVIDENZA Scuola

«La mia città: il bello e il brutto»: le fotografie degli studenti – VIDEO

«La mia città: il bello e il brutto», un’interessante mostra fotografica allestita nel Liceo Classico «Marzolla» di Brindisi e inaugurata ieri (21 marzo 2024) alla presenza di molti studenti e, naturalmente, dei vincitori del concorso che era stato promosso in sintonia con l’ordine degli Architetti di Brindisi. Era presente il presidente Maurizio Marinazzo, L’iniziativa era rivolta agli studenti e alle studentesse dell’ultimo triennio degli Istituti superiori di secondo grado della provincia di Brindisi. Molti gli istituti scolastici che hanno aderito, fra i quali lo stesso Liceo Classico «Marzolla», il Liceo Linguistico «Palumbo», l’Istituto Tecnico Tecnologico «Giorgi», l’IISS «Ferraris-De Marco-Valzani» di Brindisi e il Liceo Scientifico e Classico «Pepe-Calamo» di Ostuni, l’Istituto Tecnico «Salvemini» di Fasano. Gli studenti hanno potenziato le loro capacità di comunicazione attraverso linguaggi non verbali, alcuni distinguendosi davvero.

Tra essi, supportati dalla docente di storia dell’arte Marina Tafuro, Beatrice Petese, attualmente studentessa della classe IVE (primo premio) e Giovanni Caiulo, attualmente frequentante la classe IVF (secondo premio); il terzo premio è stato assegnato alla studentessa Giulia Pinto della classe 4BL del Liceo «Palumbo» di Brindisi. La mostra sarà fruibile fino al 21 aprile 2024. Un’occasione per riflettere sul degrado della città, ma anche per valorizzarne gli aspetti positivi e le tante potenzialità, che gli allievi e le allieve che hanno partecipato vogliono offrire ad amministratori e cittadini, quale viatico per una crescita socio-culturale del nostro territorio. Agenda Brindisi pubblica il servizio di Antonio Celeste con le testimonianze del dirigente scolastico del Liceo Classico «Marzolla», prof.ssa Carmen Taurino, dell’architetto Marinazzo e della professoressa Tafuro.

(Visited 790 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com