redazioneAutore: Basket IN EVIDENZA Sport

LBA: Matteo Spagnolo playmaker della Dolomiti Energia Trentino

E’ stato il miglior under 22 della scorsa stagione in serie A (vestendo la maglia della retrocessa Vanoli Cremona), fa parte della Nazionale italiana, è stato la scelta numero 50 del Draft NBA 2022 … e sarà nuovamente avversario dell’Happy Casa Brindisi nel massimo campionato. Parliamo di Matteo Spagnolo, brindisino doc. La Dolomiti Energia Trentino ha sottoscritto un contratto col talentuoso play classe 2003, che arriva in bianconero in prestito dal Real Madrid.

Ecco la scheda diffusa dalla società trentina. Nato a Brindisi il 10 gennaio 2003, Spagnolo si è affermato come uno dei più promettenti prospetti europei della sua annata: dopo aver mosso i primi passi all’Aurora Brindisi e alla Mens Sana Mesagne, nel 2016 Matteo entra nel settore giovanile della Stella Azzurra Roma, cominciando a farsi notare nel campionato di Serie B e nei tornei internazionali “under” a cui partecipa con la sua squadra. Il suo talento non sfugge agli osservatori del Real Madrid, che nel 2018 porta Spagnolo nella propria cantera: con i “blancos” vince per due volte la Euroleague Next Generation e prosegue la sua crescita individuale che culmina con un precampionato vissuto da aggregato della prima squadra allenata da coach Pablo Laso e due stagioni da protagonista con la squadra B del Real di cui diventa uno dei principali leader. Dopo aver debuttato anche in ACB con la maglia delle merengues, nel 2021-22 Spagnolo viene ceduto in prestito alla Vanoli Cremona: con i lombardi in Serie A il play azzurro, 194 centimetri per 88 chilogrammi, gioca 25 partite ufficiali chiudendo la stagione a 12,2 punti e 2,7 assist di media, tirando con un ottimo 44,1% da tre e vincendo il premio di Miglior Under 22 del campionato. Numeri che hanno convinto anche i Minnesota Timberwolves a selezionarlo con la scelta numero 50 nell’ultimo NBA Draft andato in scena a New York lo scorso 24 giugno. Nonostante la giovane età, Spagnolo è un veterano anche in termini di Nazionale: bronzo europeo con l’Italia Under 16 (con tanto di inserimento nel miglior quintetto del torneo), Matteo nei primi mesi del 2020 è diventato il terzo giocatore più giovane della storia di Italbasket a debuttare con la Nazionale maggiore. Sono 11 in totale le sue presenze in Azzurro, con 32 punti realizzati.

L’opinione di coach Lele Molin: «Siamo molto soddisfatti e contenti di dare il benvenuto a Matteo: l’arrivo di Spagnolo, assieme alle firme dei confermati e di Udom, concretizza l’idea che ci eravamo dati all’inizio dell’estate di creare un nucleo italiano che potesse dare alla squadra qualità e identità. Un obiettivo che si è realizzato anche grazie all’impegno del club: le qualità tecniche e l’ambizione di Matteo dovranno essere per tutto il gruppo una spinta a voler competere con tutti, in Italia e in EuroCup. Siamo orgogliosi che realtà ai massimi livelli internazionali come il Real Madrid e i Minnesota Timberwolves abbiano visto nel nostro progetto il giusto ambiente dove far proseguire lo sviluppo di Spagnolo».

(Visited 233 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com