redazioneAutore: Politica

Lutto nella Destra: la scomparsa del senatore Pino Specchia

Sen. Pino Specchia

Lutto nella Destra brindisina per la scomparsa del senatore Pino Specchia, avvenuta ad Ostuni (la sua città natale) all’età di 77 anni. E’ stato Senatore della Repubblica dalla X alla XIV legislatura, prima con il Movimento Sociale Italiano e poi con Alleanza Nazionale.
Una lunghissima carriera politica nel corso della quale ha ricoperto anche gli incarichi di Questore di Palazzo Madama (dal 21 aprile 1994 all’8 maggio 1996) e di Segretario della Presidenza del Senato (dal 16 maggio 1996 al 29 maggio 2001). A livello territoriale ha ricoperto il ruolo di segretario provinciale del partito, è stato consigliere provinciale e consigliere comunale nella città bianca.
Pino Specchia sarà ricordato per la grande passione e per l’onestà politica e umana che ha saputo trasmettere nell’arco della sua vita e per il suo articolato impegno per le istituzioni e per il nostro territorio. Tante le testimonianze apparse sui social alla notizia della sua scomparsa e non solo a firma di figure della destra. Specchia era persona stimata un po’ da tutti.
Ospitiamo in questo spazio dedicato a Pino Specchia ciò che hanno scritto di lui alcune figure rappresentative della recente storia della destra brindisina, tutte particolarmente legate allo stesso senatore ostunese.
Nicola Di Donna
Addio Pino, sarà difficile dimenticare la tua generosità, lealtà e umanità.
Euprepio Curto
La scomparsa del senatore Pino Specchia rattrista e commuove enormemente chi, come me, lo ha ben conosciuto, oltre che sotto il profilo politico e istituzionale, anche sotto l’aspetto umano, anche averci lavorato a stretto contatto di gomito dal 1994 al 2007 nelle Aule di Palazzo Madama. Con lui, uomo di Partito e non di fazione, va via uno degli ultimi testimoni di una Politica che ormai non c’è più, ricca di passioni civili tanto intense quanto vere, da far divenire marginali le pur presenti contrapposizioni individuali. Irriducibile difensore dei valori ambientali, per lui non negoziabili, nel Senato della Repubblica seppe distinguersi per la straordinaria mole di lavoro svolto e per la rigorosa coerenza. Sono convinto che se una devastante malattia non lo avesse sottratto troppo presto agli amici e agli affetti, sarebbe stato l’unico capace di costringere la generazione politica successiva alla sua e a quella di Mimmo Mennitti a sedersi intorno ad un tavolo per non disperdere in mille rivoli la storia di una Destra, o quanto meno quella della Destra brindisina, ancora oggi idonea a rappresentare gran parte di pubblica opinione.
Cesare Mevoli
Ed anche Pino Specchia, «Lu Senatori», ci ha lasciati. Un’altro pezzo di vita, di infanzia, di adolescenza, di vita Politica e di Militanza, che se ne va! Resta vivo il ricordo delle
innumerevoli esperienze vissute assieme. Ciao Pino.

(Visited 5 times, 1 visits today)
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com